venerdì 26 gennaio 2018

Recensione #6: Le più belle leggende giapponesi.

 Titolo: Le più belle leggende giapponesi.
Autore: Roberta Merli
Editore: ?
Pagine: 58 
Prezzo cartaceo: 4,99€ 

Questo libro raccoglie alcune delle più belle leggende giapponesi. Nella prima parte sono presenti le descrizioni di spiriti giapponesi, seguiti dalle leggende che li vedono protagonisti. Nella seconda parte sono presenti le descrizioni e le leggende di demoni o altre creature soprannaturali giapponesi. Infine, una serie di leggende che non rientrano nelle precedenti categorie. Questo libro, dalla scrittura semplice, vuole far conoscere alcune fra le leggende giapponesi che più sono presenti nel folclore giapponese.











RECENSIONE
 Devo ammettere che di questo libro non c'è molto da dire ma il tutto è riconducibile alle sue piccole dimensioni! E' una piccola raccolta di leggende e storie tipiche giapponesi, racconti che fanno parte da anni, secoli del folclore del Paese del Sol Levante.
Le illustrazioni sono fatte da artisti  giapponesi e se anche lo stile non è dei miei preferiti, non rientra nei miei gusti, però hanno un che di antico, di datato ed è la giusta cornice per testi di questa tipologia.
Le storie narrate qui sono scritte in maniera semplice, facilmente capibili e molto fedeli all'originale; essendo appassionata del Giappone e del suo mondo, sono andata a controllare testi già letti ma anche nuovi da internet, più dettagliati e devo dire che sono il riassunto perfetto!
Inoltre ce ne sono di diverse tipologie, spaziano come genere ma i finali sono sempre un po' inquietanti!

Tutto sommato per avere qualche conoscenza in più riguardo la tradizione e questo Paese è il giusto testo: pratico, veloce e semplice.



Mizuki

mercoledì 24 gennaio 2018

Www Wednesday #5.

Buongiorno readers!
Siamo già a metà settimana e io non vedo l'ora arrivi domenica- finalmente libera dal lavoro!
Voi avete programmi? Che farete di bello?
Intanto che attendo vostre notizie e, perché no, ispirazioni su come passare il weekend, vi lascio la nuova puntata della rubrica del mercoledì: Www Wednesday.




W.w.w. Wednesday è una rubrica ideata dal blog Should beReading; consiste in un memo settimanale, appunto di mercoledì, dove il blogger dovrà rispondere a tre domande:

- What are you currently reading?
- What did you recently finish reading?
- What do you think you'll read next?

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Tra le pagine di...
What are you currently reading?
La fine della solitudine di Benedict Wells

Jules sa di essere un custode di ricordi, come dice Alva, ma questa non è solo la sua storia. È la storia di tre fratelli, Jules, Liz e Marty, che da piccoli perdono i loro genitori in un incidente e sono costretti a vivere separati e senza famiglia, estranei l'uno all'altro. Marty si butterà a capofitto negli studi, Jules sfuggirà alla vita diventando un introverso mentre Liz si brucerà alla sua fiamma, vivendo senza limiti. La loro infanzia difficile sarà come un nemico invisibile, da cui impareranno a difendersi. Più di ogni altra, questa è la storia di Jules e Alva. Due solitudini che si incrociano, si cercano e si mancano, inquiete, per anni. Jules e Alva sono incapaci di riconoscere quel che provano l'uno per l'altra, legati come sono dal bisogno di amicizia, con il loro perdersi, ritrovarsi e salvarsi. Ma questa è soprattutto la storia di chi, come Jules, serba i propri ricordi insieme a tutte le alternative che non ha scelto, pur sfiorandole e sperimentandole attraverso la letteratura e la musica. Dalla voce di un giovane e già osannato talento della narrativa tedesca, un grande romanzo sulla magia della scrittura che salva dal male.

What did you recently finish reading?
Le più belle leggende giapponesi di Roberta Merli

Questo libro raccoglie alcune delle più belle leggende giapponesi. Nella prima parte sono presenti le descrizioni di spiriti giapponesi, seguiti dalle leggende che li vedono protagonisti. Nella seconda parte sono presenti le descrizioni e le leggende di demoni o altre creature soprannaturali giapponesi. Infine, una serie di leggende che non rientrano nelle precedenti categorie. Questo libro, dalla scrittura semplice, vuole far conoscere alcune fra le leggende giapponesi che più sono presenti nel folclore giapponese.








What do you think you'll read next?
Un sogno tra i fiocchi di neve di Corinna Bomann

Fin da bambina, Anna non ha mai potuto sopportare il Natale, con tutto il suo corredo di luci colorate, dolci, regali e preparativi frenetici. E anche adesso che è una giovane donna, l’unico modo per superarlo è cercare riparo in qualche località esotica. Ma quest’anno sottrarsi sembra proprio impossibile: il suo adorato fratellino Jonathan le ha strappato la promessa di raggiungerlo per festeggiare con tutta la famiglia, compreso l’insopportabile patrigno. E così, il 23 dicembre, Anna salta su un treno stipato di gente alla volta di Berlino. Un attimo di assopimento – o meglio, quello che sembra un attimo – e si ritrova in una desolata stazione sul Mar Baltico, nel cuore della notte e nel pieno di una tormenta di neve. Impossibile tornare indietro, nessun treno riparte a quell’ora. Ad Anna non resta che chiedere un passaggio a chi capita e affidarsi alla sua buona stella, perché i personaggi che popolano la notte – si sa – sono tra i più disparati: l’autista di uno spazzaneve, un camionista polacco, tre stravaganti vecchiette che appaiono e scompaiono, e un surfista-psicologo-rasta piuttosto attraente...

martedì 23 gennaio 2018

Teaser Tuesday #5.

Buongiorno lettori e lettrici!
Come è andato il vostro fine settimana? Io ho passato un pomeriggio stupendo al mare nella mia amata riviera romagnola dove ovviamente non potevo non fare danni in qualche libreria!
Ecco qui uno scatto degli acquisti fatti!


E se non mi seguite ancora su Instagram, potete trovarmi con il nome "thesecretcornerofbooks": vi aspetto!
Tornando a noi... oggi come tutti i martedì c'è un appuntamento speciale con una delle rubriche librose più amate: Teaser Tuesday!


Teaser Tuesday è una rubrica ideata dal blog Should beReading; consiste in un memo settimanale, appunto di martedì, dove il blogger apre a random il libro che attualmente sta leggendo ed estrapola parte del contenuto della pagina aperta.
Devo dire che è molto carina come idea, anche perché può essere un ottimo modo per non perdere occasione di segnare un nuovo libro sulla propria wishlist (ovviamente!) oppure per restare aggiornati sulla Reading Shelf del proprio blog preferito.

Le regole di questa rubrica settimanale sono molto semplici:
  1. Prendi il libro che stai leggendo;
  2. Aprilo ad una pagina a caso;
  3. Condividi un estratto di quella pagina;
  4. Occhio agli spoiler! Assicurati di non dire troppo: non rovinare il piacere della lettura;
  5. Riporta titolo ed autore, così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro TBR list se sono rimasti colpiti dal teaser.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il libro della puntata di questa settimana è... 

 
Questo libro raccoglie alcune delle più belle leggende giapponesi. Nella prima parte sono presente le descrizioni di spiriti giapponesi, seguiti dalle leggende che li vedono protagonisti. Nella seconda parte sono presenti le descrizioni e le leggende di demoni o altre creature soprannaturali giapponesi.  Infine, una serie di leggende che non rintrano nelle precedenti categorie. Questo libro, dalla scrittura semplice, vole far conoscere alcune fra le leggende che più sono presenti nel folclore giapponese.












Risultati immagini per kamaitachi"Esistono varie versioni di un kamaitachi farebbe o non farebbe, a seconda delle diverse zone del Giappone. Una correlazione fra molte di queste versioni è però il calendario.

In alcune versioni viene riportato che si incontreranno i kamaitachi se si calpesta un calendario, in altre si afferma che la cura per le ferite provocate dai kamaitachi sia quella di annerire un calendario col fuoco e di poggiarlo poi sulle ferite.

Nelle aree montuose della Prefettura di Kochi, invece, quando una persona viene ferita dopo aver attraversato un diavolo di sabbia si crede che sia stata ferita dallo spirito di una falce abbandonata che, col tempo, sarebbe diventato un onryo e cioè uno spirito che cerca vendetta."

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

E voi quale libro state leggendo? Lasciate titolo e autore o, ancora meglio, se avere un blog letterario e tenete anche voi settimanalmente questa rubrica lasciate nei commenti il link che vengo a dare un'occhiata sicuramente! ;)
A presto readers!
Mizuki

domenica 21 gennaio 2018

Recensione #5: Beastly di Alex Flinn.

TitoloBeastly 
Serie: Kendra Chronicles #1 (clicca qui per info saga)
Autore: Alex Flinn
Editore: Giunti Editore
Pagine: 285 
Prezzo cartaceo: 7,90€ 

Kyle Kingsbury è considerato un dio nella sua scuola: è ricco, bello e abituato a prendersi gioco di tutti. Quando incontra Kendra, una ragazza bruttina ed emarginata, decide di farle un terribile scherzo. Non può sapere che lei, una strega sotto mentite spoglie, lo maledirà per la sua cattiveria, tramutandolo in una bestia. Orribilmente deturpato, Kyle è costretto a vivere nascosto in una casa-prigione. Ha solo due anni di tempo per spezzare l'incantesimo, e l'unico modo p inamorarsi ed essere riamato. Dopo un anno di solitudine e fallimenti, quando ogni speranza sembra perduta, un ladro, sorpreso in casa e disposto a tutto pur di passarla liscia, gli consegna la figlia in cambio del suo silenzio. Riuscirà Kyle a conquistare l'amore di Linda, rompendo il maleficio prima che scada il tempo?
Riscrittura in chiave moderna di "La Bella e la Bestia", Beastly ha avuto un enorme successo di pubblico e ha ispirato un film di culto tra gli adolescenti.





RECENSIONE

Immagine di quotes, natural, and text
Comincio subito con il dire che comprerò sicuramente altri libri di questa autrice perché ha un linguaggio straordinario: semplice, diretto, ottimo nelle descrizioni e obiettivo nel raccontare esperienze e situazioni della storia. Non è troppo adolescenziale, infantile ma anzi: è un chiaro esempio che prova la possibile coesistenza tra semplicità e linguaggio adulto. Ci sono autori che proclamano e credono che l'unico modo per poter avere lettori maturi e adulti sia un linguaggio elaborato; credono davvero che il rendere complesso il tutto renda molto più rispettabile e di successo l'opera.
Beh, vorrei tanto a dire agli autori che la pensano in questo modo che non hanno capito molto poiché a seconda delle persone c'è il punto di vista di piacimento, quel qualcosa che colpisce in più e che da la svolta alla decisione. A parer mio per esempio la semplicità è la cosa migliore: trasparenza, semplicità, umiltà.

Dopo questa brevisssssima premessa, continuiamo con la recensione.
La storia parla di questo ragazzo Kyle, figlio di un noto presentatore televisivo, abituato a divertirsi con malignità offendendo le persone e trovando compiacimento in questo. Fino a quando questo suo modo di fare non intacca la persona sbagliata: una semplice e bruttarella ragazza che illude invitandola al ballo e si rivela essere una strega che per punizione lo maledirà con la promessa del vero amore. Il ragazzo viene trasformato in ciò che è realmente, in una bestia orribile quanto lo è il suo animo nero. Solo se, entro due anni, riuscirà a trovare una persona ed innamorarsene e ad essere ricambiato il tutto si spezzerà altrimenti sarà destinato a rimanere per sempre l'orribile malignità che il suo animo racchiude.

Ma ora veniamo ai personaggi.
Adoro il personaggio di Linda: la classica brava ragazza, LETTRICE (grande!) che ha imparato a cavarsela da sola e che, nonostante tutto quello che le viene scagliato addosso dalla vita e da suo padre, trova la forza e la volontà di andare avanti e  migliorarsi sempre di più. Nonostante la dipendenza di suo padre dalle droghe, ogni volta si fa in venti e suda cento camice per cercare di toglierlo dai guai. Nemmeno quando lui la usa per riscattarsi due stupide bustine di droga lo abbandona oppure quando scopre che è in grave pericolo; non riesce a non pensarlo, a non volerlo aiutare e chiede di correre subito da lui.

Altro discorso riguarda il protagonista, Kyle.
Immagine correlataLasciando stare l'enorme figo che lo interpreta nel film... eheh! Il personaggio descritto da Alex è la perfetta reincarnazione della crescita di una persona (quando avviene!).
Un iniziale ragazzo viziato, abituato ad ottenere tutto ciò che vuole e che si diverte nel commiserare e deridere gli altri. Per poi lasciare spazio ad un giovane uomo maturo, capace di comprendere il disagio nelle persone e che cerca di rimediare o di aiutare in qualsiasi modo. 
Prendiamo per esempio il suo rapporto con la domestica Magda: in principio era solo una serva, una stupida donna che non doveva fare altro che pulire e rigovernare la casa, mansioni per le quali era pagata. Ciononostante, lei continua con il suo comportamento premuroso e materno, sapendo che in fondo quel ragazzo non è poi così acido come vuole mostrarsi. Infatti poi  lei diventa un po' come una mamma, una sorella maggiore a cui chiedere consigli ed opinioni sul da farsi. 
Ma la cosa ancora più bella con lei è il finale: ciò che lei sembra in realtà non è .

Di questa storia avevo visto prima il film, un paio di anni fa, e mi era piaciuta molto come reinterpretazione de "La Bella e la Bestia". Ma leggendo ora il libro mi sono resa conto di tutte le diversità che ci sono, di tutti gli elementi mancanti nel film rispetto al libro e di questo mi dispiaccio.
Devo ammettere che il libro mi è piaciuto ancora di più del film e che sicuramente questo romanzo entrerà tra i miei prediletti.




Ovviamente come sempre aspetto commenti caldi caldi al riguardo, film o libro che sia eh! ^^
Buonanotte!
Mizuki

venerdì 19 gennaio 2018

Cara me...

Ciao a tutti, lettori e lettrici.
Devo dire che forse questo è il post più difficile da scrivere perché farlo sarà un po' come aprire la mia anima a chi segue questo blog e questo mi fa paura.
Solitamente ho sempre preso delle porte in faccia in fatto di amicizie e di amore perché proprio nel momento in cui cominciavo a fidarmi di una persona, ad aprirmi... questa cambiava modo di fare, parole e atteggiamenti.

Ho perso fiducia nell'umanità? Quella credo di non averla mai avuta.
Sono più per la solitudine serena che per la falsa ed ipocrita banda di amici.
Ho trovato amici migliori, ho trovato modi più avvincenti e stimolanti per vivere a pieno le emozioni e comprendere situazioni a volte molto complicate che sembravano un'apocalisse quando invece non erano altro che l'apertura di un nuovo portone della mia vita.

Mi piace leggere, adoro rinchiudermi tra le pagine di un libro per poter scappare momentaneamente dalla realtà, da quel dolore che si acciglia nel cuore e che appena credevi un minimo passato, torna a farsi più vivo di prima. Ma il problema è proprio questo: in certi momenti proprio non riesco a scappare.
Si, certo! Sei qui, vivo e fai ciò che fai sempre: lavori, mangi, bevi, parli, vivi ma è come se non ci fossi davvero.
Ti senti così perso, pieno di dubbi e domande in testa quasi da sembrare di scoppiare.
L'umore non è dei migliori quindi quei pochi che, sacrosanti, decidono di starmmi vicino finisco con il ferirli o allontanarli. Ma io sono qui, sono ferma qui.
Ferma in una stanza bianca, sospesa in un baratro della mia mente nel quale non riesco a capire come devo comportarmi per poter permettere a me stessa di uscirne. Ho la fortuna di avere molto e lo riconosco, ma niente è ciò di cui ho bisogno ora.
Ed ora credo che l'unica cosa di cui ho davvero bisogno sia un po' di tempo per me.

Immagine di change, motivation, and girl
Tempo per sognare.
Tempo per viaggiare. (Si, perchè no?)
Tempo per fidarmi.
Tempo per imparare che a volte fregarsene è molto meglio che importarsene.
Tempo per capire che ciò che amo davvero, anche se stupido, è la cosa migliore.
Tempo per accettare ciò che sono, ciò che penso e che sogno.
Sì, perché i miei sogni non sono sbagliati. I sogni non lo sono mai.

Voglio e DEVO imparare solamente ad amarmi un po' di più; imparare che a volte bisogna mettere prima se stessi degli altri, imparare che non sempre aiutare è la cosa migliore, imparare che spesso restare a guardare insegna molto più che l'agire.
Ma più di tutto imparare a distinguere cosa succede con chi e di non far pagare per questo chi non centra nulla.

Imparare, conoscere, scoprire tante e troppe cose. Ma so che il tempo è dalla mia parte, lo è sempre.
Basta sapere come sfruttarlo.



Grazie per aver speso pochi minuti per leggere questo mio piccolo sfogo/crisi mentale.
A prestissimo con tanti nuovi post librosi!
Mizuki

mercoledì 16 agosto 2017

Liebster Award 2017

Hola readers!
Finalmente sono tornata! Eh si, ho avuto molti impegni tra vacanze e cambi di lavoro in corso non ho avuto molto tempo per seguire il blog ma spero vivamente di continuare ad onorare la mia promessa presenza qui nel mio angolino segreto!

Ma bando alle ciance!
Oggi vi propongo un tag molto carino dove sono stata taggata da due blog per il proseguimento di questa "catena":


REGOLE:
1) Ringraziare chi ti ha premiato. 
2) Scrivi qualche riga (Max. 300 parole) per promuovere un blog interessante che seguite. 
3) Rispondi alle 11 domande poste dai blog o dai blogger che ti hanno nominato:
4) Scrivi a piacere 11 cose di te.
5) Premiare a tua volta 11 Blog.
6) Formulare 11 Domande per i blogger che si nomineranno.
7) Informare i Blogger del premier assegnato.


1.
Ringrazio i fondatori del blog Soul of two booklovers, Antonio e Aurora, e la fondatrice del blog Leggendo insieme.

2.
 Uno dei blog preferiti che ho sempre seguito e grazie al quale ho cominciato la mia avventura in questo mio piccolo angolo segreto è il blog Who is Charlie? 
La fondatrice, Charlie (ovviamente soprannome) è mia sorella ed è proprio grazie a lei che ho cominciato a leggere e scrivere, ad interessarmi a questo fantastico mondo dove puoi vivere nuove vite grazie alle parole. 
Il suo modo di recensire è giusto: sincera, determinata, senza peli sulla lingua, non ha paura di dire ciò che pensa ed è giusto così. La grafica è semplice ma d'effetto e soprattutto pulito, senza eccessi. Proprio come lei ed è per questo che la adoro.

Who is Charlie?

3.
DOMANDE DEL BLOG 

1. In base a cosa scegli i libri da leggere?
2. Che genere di libri leggete di solito?
3. Cosa state leggendo in questo momento?
4.  Descrivetevi con un libro. 
5. Il vostro primo fandom?
6. Vi è mai capitato di non riuscire ad entrare in empatia con un personaggio di un libro? 
7. Saga preferita?
8. Stagione preferita per leggere?
9. Citazione preferita?
10. Autori preferiti? Autori che invece non vi piacciono? 
11. Copertina flessibile o rigida?
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
1. La copertina soprattutto ma leggo anche le trame.
2. Romanzi rosa e young adult, ma soprattutto fantasy e distopici.
3. "La fine della solitudine" di Benedict Wells.
4. Mi descrivo come una ragazza altruista ma che ancora non conosce se stessa ed è proprio come la protagonista di "La lista dei desideri" di Lori Nelson Spielman ed è grazie ad una vecchia lista di desideri compilata da bambina che, sotto desiderio della mamma prima di morire, la ragazza riesce a ricomporre il puzzle che è la sua vita e a trovare il vero amore.
5. Ehm, voglio essere sincera. Cosa è un fandom?
6. Molte volte, anzi in quei casi mi veniva quasi da arrabbiarmi tanto che faticavo a continuare la lettura del libro.
7. Assolutamente Twilight, Wings e devo finire quella di Firelight.
8. A-D-O-R-O letteralmente l'autunno e l'inverno; mi piacerebbe un giorno possedere a casa mia una vetrata o comunque un ripiano come un letto o una finestra dove poter accumulare coperte e cuscini e leggere guardando fuori, mentre nevica o piove o le foglie degli alberi cadono e ricoprono l'asfalto di caldi colori.
9.   «Taci!» urlò «Adesso ci penso io a spennare quel gallo adulatore!» 
10.Non ho autori preferiti, mi piace molto sperimentare e non tornare spesso sugli stessi nomi. Per quanto riguarda i non piaciuti... beh, posso indicare quello del libro che attualmente sto leggendo: "Benedict Wells". Non mi piace molto il suo modo di scrivere; molto preciso, nelle descrizioni è dettagliato e sembra quasi di avere la scena del momento davanti gli occhi ma tutta l'atmosfera attorno alla storia ha un qualcosa di "lento", "vecchio".
11. Assolutamente rigida.


DOMANDE DEL BLOG 

1. Qual è il film più attinente al libro da cui è tratto che hai visto?
2. Qual è la tua love story preferita?
3. L'ultima saga letta ti è piaciuta? Perché? 
4. Qual è stata la tua prima crush?
5. Che libri hai letto sotto l'ombrellone?
6. L'autore con cui berresti un caffè? 
7. Il personaggio maschio che hai preferito?
8. Il libro più noioso che hai letto.
9. Classici o contemporanei?
10. Ti soddisfa la lettura di un ebook?
11. Di tutti i personaggi incontrati nelle tue letture quale vorresti essere? Perché?
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------
1. Devo dire che per ora Eclipse è quello che più si avvicina alla scrittura.
2. Mmm, difficile da dire ma direi che i protagonisti della saga di Rebel, Bethany e Xavier, sono i primi in classifica.
3. L'ultima saga? E' da un pezzo che non leggo saghe intere ma quella di Firelight mi ha incuriosita molto e non vedo l'ora di continuarla!
4. Ehm, altro momento da ignorante. Cosa è una crush?
5. Pochi, anzi sinceramente solamente due: La fine della solitudine e Leggere è una faccenda da gatti.
6. Mmm, mi piacerebbe molto conoscere Aprilynne Pike e Stephanie Meyer; adoro i fantasy e le loro storie mi hanno letteralmente rapita.
7. Amo letteralmente Jacob di Twilight: innamorata del lupo, già.
8. Mmm, sono rimasta molto delusa da "Sarà perchè ti amo" di .
9. Assolutamenti contemporanei.
10. Si anche se devo ammettere che massacrare con le dita le pagine del libro che si sta leggendo perché queste non sono altro che il ponte delle nostre emozioni che si manifestano.... ebbene sì, sono una torturatrice di libri.
11. Mi piacerebbe poter essere una ragazza protagonista di un fantasy, non ne ho uno preciso in mente a dire il vero. Una di quelle timidone che si nascondono dal mondo ma che in realtà non appena ne avrà l'occasione spaccherà il fondoschiena a mezzo mondo! ahahahah

4.

Non mi piacciono i cibi piccanti.
Mi piacerebbe un giorno scrivere libri, perchè no anche come lavoro.
Adoro i cani e i gatti.
Ho un fratello di sangue e una sorella di spirito.
Sono una ragazza molto timida ma se mi viene data l'opportunità di fare amicizia... si salvi chi può!
Presto voglio prendere la patente per la moto e comprane una tutta mia.
Ho il ribrezzo delle cavallette e delle mantidi, e pure delle cimici.
Mi piace il silenzio, non vado spesso a ballare o in mezzo alla confusione.
Ho una storia con un pazzo motociclista da un anno e sette mesi.
Ho sempre il terrore di fare o dire le cose sbagliate e questo fa scatenare in me una serie di dubbi che mi rendono spesso paranoica.
Sono assolutamente convinta che gli animali siano mooolto più umani delle persone.

5.
  1. Who is Charlie?
  2. Book Addicted
  3. Ombre angeliche
  4. Words of books.
  5. Castelli di libri
  6. Pagine romantiche
  7. Sfogliando le pagine dei libri
  8. Divoratori di libri
  9. Frannie Pan, una lettrice tra le nuvole
  10. Il profumo dei libri.
  11. La ragazza che annusava i libri.

6.
  1. Quale è il tuo genere preferito e perchè.
  2. Il libro in cui ti sei visto più coinvolto/a.
  3. Copertina o trama? Cosa ti aiuta a scegliere un libro.
  4. Oltre al romanzo, hai altre tipologie di letture?
    (fumetti, saggi, letture filosofiche, poesie, ecc)
  5. Personaggio preferito maschile e perchè.
  6. Personaggio preferito femminile e perché.
  7. Il libro che ti ha cambiato la vita.
  8. Il sogno della tua vita.
  9. Cinque cose che ti appassionano.
  10. Cinque cose che proprio non sopporti.
  11. Quando è cominciata la tua avventura nel mondo della lettura e perché continui a leggere.
/Mizuki

giovedì 20 luglio 2017

Anteprima: Plugged di Jill Cooper.

Titolo: Plugged (The Rewind Agency Vol. I)
Editore: Dunwich Edizioni
Autore: Jill Cooper
Pagine: 250
Prezzo: € 3,99 (ebook) -  € 12,90 (cartaceo)


In libreria dal 17 luglio 2017!

Lara Crane è bloccata nella sua mente, in un flusso di linee temporali dove la sua vita èperfetta, proprio come l’ha sempre desiderata. Ma non è reale. È stato tutto creato da coloro che vogliono usare i viaggi nel tempo per le loro ambizioni personali. Per portare a compimento i loro esperimenti e trasformarla in una mortale assassina temporale. Se Lara vuole sopravvivere e fermarli, dovrà rischiare di perdere la sua mente e la sua anima, e uscire da una prigione talmente perfetta da realizzare l’unico sogno che abbia mai avuto.


«Non sono un’amante dei libri young adult, 
ma faccio delle eccezioni e questa serie è una di esse. 
A dire il vero trovo assurdo che da questa saga 
ancora non sia stata realizzata una serie TV.» 
DIVINE BOOKS

«Wow, questo libro è stupefacente! Molto di rado do
cinque stelle a un romanzo, ma Plugged le merita tutte.»
SECOND BOOK TO THE RIGHT



Jill Cooper ama il tè più del caffè ed è ossessionata all’idea di trovare la ricetta perfetta. È nata nel 1977 e ha diviso la stanza con sua sorella per diciotto anni. Ha sempre amato i misteri più oscuri ma anche le grandi commedie, così cerca di includere entrambi gli aspetti in tutto ciò che scrive, in un modo o nell’altro. Vive a Danvers, Massachusetts, con due gatti, un bambino, un marito e un taxi giallo del 1964. La sua vita è caotica, ma divertente. Potete contattarla all’indirizzo http://www.jillacooper.com